Prenotazioni
Io sono greca - Mélina Mercouri

Una leonessa sul divano.

New York, aprile 1967. Nella sua residenza sulla 5th Avenue, Melina fa le fusa con piacere. Accoglie un giornalista franco-greco per uno spettacolo di varietà. C'è da dire che la leonessa Melina Mercouri è una star! Ha trionfato dall'11 aprile a Broadway con il musical "Jamais le Dimanche", che ha interpretato 320 volte fino a gennaio 1968. Questo spettacolo è basato sul film di Jules Dassin, che l'ha proiettata al Festival di Cannes e in prima fila. ..

Per un artista greco essere protagonista di una mostra a New York è una consacrazione. Il giornalista è affascinante, ammirato e, come in tutti i varietà, l'intervista è costellata di canzoni che Melina canticchia con gusto.

Dopo una prima serie di scatti, qualche settimana dopo viene fissato un appuntamento per concludere lo spettacolo. Ma il 21 aprile i colonnelli presero il potere in Grecia; il paese è in fiamme e sangue. Rapidamente, la proprietà di Melina Mercouri è stata sequestrata, è stata scomunicata e il suo passaporto è stato ritirato. Melina, che aveva proclamato "sono nata greca e greca rimarrò", non è solo greca o ateniese, ma è anche la musica, la luce e il sangue del suo paese, con cui si fonde, e che personifica per il mondo intero!

Colui che avrebbe potuto inventare la parola Heimat o Heimweh deciderà allora di lasciare la sua riserva d'artista, e combattere per la sua patria. Per Melina essere greca è più che appartenere... è uno stato!